Followers

New York Times - Ships and Shipping

Booking.com

Wednesday, 5 September 2012

Nave Maestrale a Napoli insieme alle navi della NATO 


Tipologia:Classe:Altro:
FregateF 570 
Impostata il:08/03/1978 
Varata il:02/02/1981 
Cantiere:CNR Riva Trigoso 
Dislocamento:3040 t p.c. 
Lunghezza:123 m 
Larghezza:12,9 m 
Immersione:4,2 m 
Apparato motore:2 TG Fiat-General Electric LM-2500; 2 D Grandi Motori Trieste BL-230-20-DVM 
Potenza:36765 KW (49302,67 HP ) 
Velocità:32 nd 
Autonomia:6000 mg 
Armamento:4 rampe SSM Teseo Mk 2; 1 LM SAM (8) Albatros/Aspide; 1-127/54 mm; 2-40/70 mm; 2-20/70 mm; 6 tls ASW 324 mm; 2 elicotteri AB-212 
Equipaggio:225 

Nave Ammiraglio Magnaghi, ha svolto nei giorni scorsi dei rilievi idrografici in corrispondenza del relitto della nave oceanografica Thetis, affondata quattro miglia a sud-est di Mazara del Vallo il 3 agosto del 2007. Contestualmente è stato possibile verificare la posizione del relitto e rideterminarne il battente d’acqua(cioé l'altezza della colonna di acqua che va dal punto meno profondo del relitto alla superficie marina).

Nel caso di un serbatoio di liquido si definisce inoltre altezza del battente (in inglese holdup) l'altezza del liquido contenuto nel serbatoio, calcolata dal fondo del serbatoio al pelo libero..
Nave Thetis, unità del Centro Nazionale di Ricerca (CNR) con equipaggio italo-russo, è stata speronata da un mercantile nel corso di operazioni scientifiche di campionamento dell’acqua in una mattina caratterizzata da una fitta nebbia. Il relitto, che giace su un fondale di circa 45 metri, a cinque anni dall’affondamento è visitato periodicamente da Istituti di ricerca e operatori subacquei, in quanto sede di un'intensa vita sottomarina.
Il rilievo è avvenuto tramite le idrobarche in dotazione all’unità, vettori minori dotati di ecoscandagli ad elevata risoluzione. Sul relitto, orientato per 050 (Nord-Est), è stato rilevato un battente minimo di circa 37 metri.
L’unità ammiraglia della flotta idrografica, al comando del capitano di fregata Maurizio Demarte, continua l’attività idro-oceanografica nelle acque del Canale di Sicilia nell’ambito della Campagna idrografica 2012.

Source: Marina Militare, Italy.


No comments:

Post a Comment